Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Cronaca

GENOVA: AGGIORNAMENTI ALLUVIONE

GENOVA: AGGIORNAMENTI ALLUVIONE
ottobre 11
14:02 2014

Dopo la nottata di terrore tra giovedì e venerdì per un’altra alluvione che ha devastato Genova e ha provocato una vittima, Antonio Campanella , 57 anni, dopo oltre 24 ore di pioggia praticamente ininterrotta, resta l’allerta 2 su gran parte della regione. 

Riportiamo gli aggiornamenti di sabato 11 ottobre pubblicati da Ilsecoloxix

13.12: Il Papa ha telefonato al cardinale Angelo Bagnasco per esprimergli solidarietà dopo l’alluvione che ha colpito la città. Lo ha riferito all’ANSA lo stesso Bagnasco, che stamattina ha effettuato un sopralluogo nelle zone maggiormente colpite dal disastro.

12.52: Rinviata Entella -Ternana, in programma domani a Chiavari per il campionato di serie B.

12.35: Una soccorritrice di 27 anni, impegnata nell’aiutare a rimuovere i detriti, ha avuto un malore ed è stata portata d’urgenza all’ospedale Galliera dove è ricoverata in rianimazione. Secondo le prime informazioni avrebbe avuto un attacco cardiaco.

12.20: Appello ai volontari per aiutare cittadini e commercianti in difficoltà dopo l’alluvione. Lo lancia il municipio Media Val Bisagno che ha diffuso un invito alla solidarietà nei confronti di chi ha subito allagamenti, frane, danni a scantinati magazzini attività commerciali e abitazioni. #AlluvioneGenova l’hashtag diffuso sul web, dalla fine dello stato di allerta i volontari – che devono essere maggiorenni o avere almeno 16 anni, con autorizzazione dei genitori – potranno andare in Municipo a registrarsi per prendere parte alle attività.

12.15: Il bilancio del municipio Media Valbisagno è di 10 frane principali, 6 allagamenti e 5 interventi minori, questo il bilancio parziale delle piogge delle ultime ore. Tra le aree più colpite tra questa notte e la scorsa piazza Adriatico, via Bernardini, via Gherzi, via Giro del Fullo e via Laiasso.

12.10: La situazione del maltempo ha portato la Figc a rinviare le partite Veloce – Genova Calcio (Eccellenza) in programma alle 15 e Legino – Rivarolese (Promozione) in programma alle 18.

12.05: Due sciacalli sono stati arrestati in via Colombo alle 20.30 di ieri sera. Si tratta di un algerino di 34 anni e di una ecuadoriana di 32. Gli agenti intervenuti hanno bloccato la coppia trovata in possesso di un trolley dove avevano occultato alcuni oggetti ancora sporchi di fango.

11.50: Disagi in autostrada A12, il casello di Recco in entrata è chiuso al traffico verso Livorno per frana. Entrata consigliata verso Livorno: Rapallo.

11.40: Si spala anche nell’Istituto Comprensivo di Genova Pontedecimo. Le forti piogge di stanotte hanno allagato il primo piano della scuola media.«Per fortuna solo il primo piano – spiega la Vicepreside marina Cerrato – . Io e tre bidelli ci siamo messi a a pulire. Nel frattempo si sono aggiunti alcuni volontari. Dobbiamo rimettere tutto a posto per far rientrare lunedì i nostri alunni».

11.35: La protezione civile ha comunicato che l’allerta 2, il livello massimo di rischio, è stata prolungata fino alla mezzanotte di lunedì per Genova, La Spezia e Savona. Era previsto che terminasse alle 12 di oggi. Da metà giornata è atteso un significativo peggioramento con piogge diffuse e di forte intensità e temporali a partire dal ponente.

11.10: Sono in arrivo a Genova 72 volontari della Protezione civile di Savona.

11.00: Riaperta la strada della Scoglina, rimasta chiusa da una frana, avvenuta attorno alle 7, all’altezza di Castagnelo di Lorsica. Terminato l’isolamento della Val d’Aveto rispetto alla Riviera.

10.44: «I danni si possono cominciare a stimare nell’ordine dei 200 milioni». Lo ha detto il presidente della Regione Claudio Burlando durante la conferenza stampa. Burlando ha anche detto che «bisogna limitare i contenziosi sulle opere pubbliche».

10.55: Il Cardinale Angelo Bagnasco sta visitando la zona di Borgo Incrociati dove è stato contestato.

10.40: «Qualcuno ha sbagliato ed è indubbio. Ma lo scandalo più grave è il ritardo dell’impiego dei 35 milioni per la copertura del Bisagno». Così commenta il prefetto Franco Gabrielli.

10.35: L’Entella è esondato a Chiavari, nei pressi del Ponte della Libertà. Uscita di piccole proporzioni, frutto della piena che è scesa dagli affluenti dell’entroterra .

10.33: Una frana è caduta sui binari ed ha interrotto la linea ferroviaria Genova-Ovada all’altezza di Borzoli. Non ci sono convogli coinvolti. La linea corre su un unico binario ora ricoperto di terra e detriti. Rfi ha già mobilitato i tecnici. Trenitalia ha istituito un servizio di pullman sostituivi per i passeggeri per ridurre al minimo i disagi.

10.31: La strada comunale di Valbrevenna è CHIUSA nel fondovalle in località Carpegna per il cedimento della carreggiata. Non si può passare già dal ponte di Carsi nè in auto nè a piedi. Isolate le frazioni di alta Valbrevenna Senarega, Chiappa, Piancassina, Lavazzuoli, Tonno, Casareggio, Aia vecchia, Fullo, Mareta. Già stata attivata la richiesta di aiuto tecnico per l’intervento di mezzi meccanici di Protezione Civile e Esercito.

10.30: Lavori della Provincia verso la conclusione sulla frana in località Lorsica, lungo la provinciale della Scoglina. Si prevede la riapertura in tempi brevi.

10.20: È in arrivo a Genova il secondo reggimento Genio Pompieri di Piacenza con macchine movimento terra e mezzi meccanici utili a dare una mano nelle zone alluvionate. Gli uomini arriveranno in mattinata.

10.16: E’ stata riaperta via Romagneno, la strada tra Recco e Camogli, che era stata chiusa attorno alle 7, per allagamenti. Nel territorio di Recco la viabilità principale è tutta transitabile. Problemi per allagamenti sono segnalati in località Collodari

10.15: Strade interrotte in Valpolcevera e Valbisagno per una ventina di frane: problemi nelle vie Terpi, Montanella, Acquasanta, San Carlo di Cese, Cambiaso, Lodi, Robino, Poggio di Struppa e salita via Panigaro, Cremeno, salita alla Costa di Sant’Eusebio.

10.10: Riaperti i collegamenti con la frazione di Verzemma, a Recco. Manca l’acqua.

10.00: Mediterranea delle Acque comunica che per danni alle tubazioni potrà mancare l’acqua a Sant’Eusebio, Via Val Trebbia · Via Fontanabuona · Via Robino · Via Loria · Via Fea · Zona Quezzi sopra Largo Merlo. Si raccomanda ai residenti di limitare i consumi di acqua alle necessità primarie. Il ripristino del regolare servizio è previsto, salvo complicazioni, in giornata.

9.50: Non piove più nell’entroterra, dove nella notte è esondato lo Stura.
STURA
9.45: Un nubifragio interessa, dal primo mattino, l’alta Fontanabuona, nella zona di Moconesi, Lumarzo, Neirone. Il Comune di Neirone segnala di avere, già da ieri, località isolate per frane: Bassi, Piana, Fuelà (inabitata) e Forcossino. Sulla viabilità provinciale, chiuse la 21, all’altezza di Roccatagliata, e la 20, a Cerese.

9.40: I tecnici di Rfi sempre al lavoro a Fegino a Genova per ripristinare la doppia linea Genova-Milano e Genova-Torino, interrotta da ieri per il deragliamento di un Frecciabianca.Si prevede la riapertura in giornata. I treni sono deviati via Busalla con prolungamenti di percorrenza di circa 1 ora. Nella notte è rimasta interrotta dalle 5 alle 7.30 anche la linea Genova-Ovada per un guasto a un treno merci. Cinque treni regionali hanno subito ritardi o parziali cancellazioni.

9.35: L’Aurelia è stata riaperta. Uno smottamento ha isolato Favale di Malvaro, mentre Santo Stefano d’Aveto si raggiunge con difficoltà. Un fulmine ha incendiato un agriturismo nei pressi del lago di Giacopiane. I Vigili del fuoco di Rapallo stanno intervenendo su allagamenti a Rapallo e Camogli. Proprio qui, la violenza dell’acqua ha praticamente cancellato la spiaggia del Cenobio dei Dogi.
spiaggia-di-cenobio

9.30: Una tempesta di fulmini si è abbattuta all’alba sul Tigullio provocando problemi alla linea ferroviaria Livorno-Genova, ma i rallentamenti contenuti grazie al pronto intervento dei tecnici delle Ferrovie. Una centralina dell’impianto per il distanziamento dei treni situata a Zoagli è andata in tilt per diversi minuti a causa delle scariche provocando il rallentamento dei convogli. I ritardi sono stati contenuti nell’ordine di circa venti minuti.

9.25: Non piove più a Recco e il torrente è rimasto negli argini, ma permangono i problemi di viabilità. L’Aurelia è ancora chiusa e ancora isolata la frazione di Verzemma, dove abita una cinquantina di famiglie.
rapallo-boate
8.58: Chiusa la strada tra Camogli e Recco. Sul Tigullio continua a piovere con forza. A Rapallo allagamenti a Santa Maria del Campo, il Boate è al limite degli argini. Situazione difficile per la viabilità in tutto il Levante della provincia.

8.40: Senso unico alternato gestito dalla Polizia Municipale per frana tra via Ausonia e via Stallo, a San Nicola. La causa è il cedimento della volta di un torrente tombato. Parte della strada è sprofondata, un caseggiato di fronte alla voragine è stato sgomberato.
voragine-via-ausonia
8.35: Il prefetto Franco Gabrielli, capo del Dipartimento di Protezione Civile, è arrivato a Genova per partecipare alla riunione del Comitato di Coordinamento Soccorsi convocato dal prefetto Fiamma Spena. Al Comitato prenderanno parte anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il governatore Claudio Burlando e il sindaco di Genova Marco Doria.

8.27: Una frana ha isolato la zona di San Pantaleo, in Valbisagno. Ieri c’era stato qualche smottamento e gli abitanti si erano adoperati per ripristinare la strada, ma questa mattina è venuta giù una ingente quantità di detriti. Si attendono gli interventi di soccorso, la zona è isolata a partire da via Carso.

8.28: Dario Capurro, sindaco di Recco: «Piove da ore, l’Aurelia è chiusa. Il fiume è sopra il livello di guardia, Verzemma è isolata. Non prendete l’auto».

ore 8:18: La forte perturbazione che ha interessato nella notte Genova si è spostata a levante e sta ora colpendo il Golfo del Tigullio e il Golfo Paradiso e il loro entroterra. Violente piogge con tempeste di fulmini interessano Recco, Portofino, Rapallo, Chiavari. A Rapallo il torrente Boate, nel centro della città è a rischio esondazione. Situazione critica anche per il fiume Entella e il torrente Lavagna.

ore 7.55: Ancora forti disagi per il trasporto pubblico

ore 7.40: dai dati dell’Arpal risulta una esondazione dell’Entella, poco dopo le 7. A Verzemma, frazione di Recco, strada di nuovo bloccata. Il Comune interverrà con delle ruspe.

ore 7.35: «Bisagno e Fereggiano questa notte non sono esondati, ma sono stati lì lì». Lo ha detto l’assessore alla Protezione Civile Gianni Crivello, che ha anche sottolineato come in Valpolcevera invece il problema più preoccupante è quello delle frane.

ore 7.30: Il fronte di pioggia è passato sul Levante dove martella la zona del Golfo Paradiso. Situazione ancora difficile a Genova per il trasporto pubblico, a causa degli allagamenti che hanno investito le rimesse di Amt, in particolare Gavette.

ore 7.00: Ancora diversi palazzi e negozi della zona di Brignole sono tuttora senza energia elettrica. Ancora peggio nell’entroterra dove molte frazioni restano anche senza gas e acqua.

ore 6.45: Tutto il Levante cittadino colpito dall’alluvione.

ore 6.15: Nella notte appena trascorsa, un violento temporale ha investito di nuovo il genovese, provocando nuovi allagamenti soprattutto nell’entroterra, tra Campo Ligure (dove è esondato lo Stura), Masone e Rossiglione. Più tardi, verso l’una di notte, il maltempo è tornato a battere il centro città, mentre la Protezione civile comunale inviava un nuovo messaggio di pericolo esondazione.

Ad essere colpita la zona tra Multedo e Voltri, dove ci sono stati nuovi allagamenti. A Voltri il torrente Leira, a Pegli il Varenna, a Cornigliano il Polcevera hanno superato i livelli di guardia. Poco prima di mezzanotte un palazzo è stato sgomberato in via Tofane, a Rivarolo, minacciato da un muro di contenimento franato. Un centinaio le persone costrette a lasciare la propria casa.