Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Cronaca

GENOVA IN GINOCCHIO PER L’ALLUVIONE

GENOVA IN GINOCCHIO PER L’ALLUVIONE
ottobre 10
10:38 2014

Un uomo di 57 anni, genovese, e’ deceduto a Genova, annegato nella piena di acqua, fango e detriti del torrente Bisagno, lo stesso che alimento’ la piena del rio Fereggiano nel 2011, causando la morte di sei persone.

La tragedia si e’ consumata a Borgo Incrociati, nell’area di Sant’Agata, ciclicamente soggetta alle piene alluvionali del Bisagno.

Il cadavere e’ stato rinvenuto poco prima dell’una invia Canevari.

La vittima, residente a Marassi, stava camminando, secondo quando appreso, quando e’ stata sorpresa dalla furia delle acque. Proprio mentre il processo a sei persone – tra cui l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e l’ex assessore alla protezione civile Francesco Scidone – per l’alluvione del 2011 e’ alle prime battute, un altro terribile disastro colpisce il capoluogo ligure.

Con identiche modalita': nessun allarme ai cittadini, pioggia battente per due giorni, fino all’esondazione dei torrenti. Il Fereggiano e’ uscito dagli argini poco prima di mezzanotte, poco dopo il Bisagno .

Nel corso della notte si sono cercati potenziali dispersi, feriti, morti.

I danni sono enormi: tutta l’area della foce del torrente Bisagno e’ sommersa di fango e acqua cosi’ come quartieri retrostanti Brignole.

“Sono in vigore le norme di autoprotezione. L’invito e’ di non uscire da casa se non strettamente necessario, di non usare mezzi di trasporto propri, di limitare gli spostamenti al necessario. Se si e’ ai piani bassi, salire a quelli alti. Le scuole debbono rimanere chiuse”.

Questo quanto riferiscono al centro di Protezione civile di Genova da dove si stanno coordinando i soccorsi e gli interventi di riordino della citta’.

Scuole di ogni ordine e grado chiuse oggi a Genova dopo che ha esondato il fiume Entella, nel levante genovese a causa dell’ondata di maltempo abbattutasi nella notte.

alluvione-genova.2

 

FONTE: AGI