Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Politica

INCONTRO RENZI E FORZE DI POLIZIA: TAGLI E RIDUZIONI

INCONTRO RENZI E FORZE DI POLIZIA: TAGLI E RIDUZIONI
ottobre 07
23:27 2014

Renzi all’incontro con il Coger e le altre forze di polizia ha così commentato: –“Mi inchino di fronte alle donne ed agli uomini che difendono il Paese, ma alcune dichiarazioni vanno al di fuori delle regole: chi all’interno del Cocer minaccia lo sciopero è  fuori dalle regole.”

“Non può essere Stato contro Stato”. Queste le parole del premier Matteo Renzi, durante l’incontro con sindacati di polizia ed i Cocer.

Nel corso dell’incontro sul tema dello sblocco dei tetti stipendiali, il premier ha poi aggiunto che cinque forze di polizia sono troppe e che la discussione su questo punto è ormai indifferibile.

Renzi, che stamattina ha incontrato anche i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil e le imprese per la riforma del lavoro, ha poi rassicurato i sindacati delle forze dell’ordine affermando che la legge di Stabilità sarà lo strumento per lo sblocco del tetto stipendiale delle forze dell’ordine.

Arriva, insomma, un piano di tagli e risparmi da 1,5 miliardi, le ipotesi di accorpamento per la Forestale e la Penitenziaria con relativo stop alle nuove assunzioni,  in pensione 150 uomini ogni mese, tagli di macchine e divise ( situazione già critica, con gli agenti più anziani che prestano giacche e pantaloni a chi esce in servizio in modo da garantire l’operatività) e  300 uffici chiusi (il risultato sarà una diminuzione del personale che già oscilla ormai tra i 150 e i 180 uomini al mese e porterà a una riduzione secca nel 2020 di almeno 80 mila persone).

E su queste basi si dice che l’ intesa appare, oramai, raggiunta e si comincierà col cambiamento…se in peggio, probabilmente importa poco al governo, l’importante e’ cambiare per dare un segnale…probabilmente il segnale triangolare che presegnala un pericolo generale!