Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Salute e Benessere

LIMONE E BICARBONATO:Alleati insieme contro il cancro

LIMONE E BICARBONATO:Alleati insieme contro il cancro
settembre 06
09:23 2014

Un vero e proprio miracolo “naturale” della medicina

Poichè la soluzione e’ molto economica, la sanita’ pensa bene di non diffonderla ma il bicarbonato di sodio è uno dei più potenti alcalinizzanti.

A dichiararlo sono alcuni medici che troverebbero quindi, conferma anche nella tesi con cui, nel 1931, Otto Heinrich Warburg ottenne il premio Nobel.

Secondo tale teoria le cellule tumorali vivrebbero  in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno mentre le cellule sane vivono in un ambiente alcalino e ossigenato ,per cui, privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può probabilmente innescare un processo canceroso.

Le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono.

Le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno.

I tessuti tumorali , inoltre, sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente privo di ossigeno e alcalinità. ,quindi , in sostanza,non riuscirebbero a riprodursi e morirebbero in breve tempo in ambiente alcalino e ben ossigenato.

Le dosi per preparare questa bevanda “miracolosa” sono:

  • ½ litro di acqua,
  • il succo di tre limoni
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

La bevanda andrebbe assunta a digiuno,può essere suddivisa in due dosi durante il giorno , ma non tra i pasti,come prevenzione del cancro al colon ma anche per la cura di questa terribile malattia.

Il bicarbonato di sodio, umile composto e molto a buon mercato, non solo potrebbe curare il cancro ma alleviare molto significativamente anche gli effetti secondari negativi della chemioterapia.

Alcuni onesti oncologi hanno spiegato che molti dei trattamenti chemioterapici attualmente includono bicarbonato di sodio, con la scusa che “aiuta” a proteggere i reni, il cuore e il sistema nervoso del paziente. Ed è stato già stabilito che la somministrazione di chemioterapia senza bicarbonato può uccidere il paziente. Così , quando sentiamo parlare dei “successi” della chemioterapia è proprio il bicarbonato di sodio che agisce, non solo per fermare metastasi ma anche per ridurre al minimo gli effetti collaterali dannosi della tossicità chemioterapica.

L’intento di questo articolo ,non e’ certo quello di dare false speranze o divulgare cure a chi lotta ogni giorno per contrastare questo brutto male , ma solo stimolare all’approfondimento verso cure alternative.

Resta il fatto che di storie di persone guarite dal cancro grazie alla medicina alternativa, ve ne sono parecchie; testimonianze accertate e attendibili.