Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Cronaca

OCCUPANO UNA CASA: Arrestati e scarcerati per disagio sociale

OCCUPANO UNA CASA: Arrestati e scarcerati per disagio sociale
novembre 18
22:26 2014

Occupano casa, arrestati e scarcerati per “disagio sociale”.

“Ma come può un magistrato far valere il disagio sociale di chi ha commesso un reato preso in flagranza e non tener conto del disagio sociale di chi ha subito il reato con la violazione di propri diritti inviolabili sia della proprietà che della libertà?”.

È lo sfogo che Nicola Mazzonetto, direttore di Confservizi Veneto, affida alla sua bacheca su Facebook, da dove ha riferito la vicenda che lo ha visto protagonista nei giorni scorsi.

OCCUPANO CASA ANZIANA MORTA: Scoperti e denunciati in 5

L’INTRUSIONE. Residente a Piove di Sacco, a seguito di eredità, le sue due figlie sono divenute proprietarie di una casa a Campo San Martino. Una però abita ancora coi genitori, l’altra studia momentaneamente all’estero. Non vi abita per ora nessuno. Giovedì sera, però, la sorpresa che qualcuno, dopo aver forzato la porta del garage e una finestra, era entrato, accendendo i termosifoni, il caminetto, mangiando e dormendo all’interno, dove sono stati trovati avanzi e biancheria. Degli intrusi, però, nessuna traccia.

L’ARRESTO E LA LIBERAZIONE. Comincia così l’appostamento da parte di Mazzonetto, per sorprendere gli occupanti.

Dopo “48 ore insonni”, come riferisce lo stesso direttore di Confservizi Veneto, sabato sera quattro romeni vengono sorpresi dai carabinieri della compagnia di Cittadella in flagrante dentro alla casa di Campo San Martino. Si tratta di tre uomini e una donna, tra i 25 ed i 30 anni. Denunciati per occupazione abusiva e furto di elettricità, acqua e gas, sono però stati liberati dal magistrato di turno “perché ha fatto prevalere un presunto stato di disagio“, riferisce tra la rabbia e lo sconforto Mazzonetto.

 

FONTE: padovaoggi.it