Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Salute e Benessere

QUESTA SCONOSCIUTA ENDOMETRIOSI

QUESTA SCONOSCIUTA ENDOMETRIOSI
settembre 17
08:59 2014

L’ endometriosi è una malattia complessa, cronica e tutt’ora poco conosciuta, sottovalutata e sottostimata. , originata dalla presenza anomala del tessuto che riveste la parete interna dell’utero, chiamato endometrio, in altri organi (ad esempio ovaie, tube, peritoneo, vagina e talvolta anche intestino e vescica).
L’endometriosi è una malattia ormono-dipendente e tutti i mesi, sotto gli effetti del ciclo mestruale, il tessuto impiantato in sede anomala va incontro ad un sanguinamento interno: ciò dà origine a cisti, infiammazioni croniche degli organi nei quali si impiantano questi focolai, cicatrici, aderenze e, in alcuni casi, infertilità.
L’infiammazione di questi tessuti incide pesantemente sulla qualità di vita della donna in quanto, il dolore che l’ endometriosi (specialmente quella extra genitale) comporta invalida il normale svolgimento delle attività quotidiane, i rapporti interpersonali e di coppia.

Spessissimo questi dolori atroci e debilitanti,vengono associati o attribuiti alla sindrome del colon irritabile o a stress. Una diagnosi tempestiva è fondamentale affinché l’endometriosi non possa provocare danni importanti a carico di organi vitali (ad esempio il rene o ai polmoni).

Dolore ai rapporti sessuali, dolori lombari cronici ed inspiegati, stitichezza alternata a diarrea, sciatalgia presente durante la fase mestruale, potrebbero essere tutti sintomi legati alla patologia endometriosica.

Degli studi suggeriscono che tale condizione può cambiare l’utero quindi non è più capace ad accettare un embrione,da qui la condizione,molto spesso,ma non per tutte,di sterilita’.
Altri lavori esplorano se l’endometriosi cambia l’ovocita, o l’endometriosi ostacola il movimento dell’uovo fertilizzato verso l’utero.

Sta di fatto che a tutt’ora non si conoscono le cause ed anche per questo, nel 2005, e’ nata , da un gruppo di donne affette da tale patologia,L’A.P.E. onlus che combatte da anni contro l’ignoranza che aleggia ancora intorno alla malattia nonostante l’altissimo numero delle donne in età fertile, che ne sono affette in Italia.
Combatte contro un sistema sanitario che non prevede ancora l’esenzione del ticket per tutte le donne con endometriosi, combatte contro la disinformazione e l’approssimazione, combatte affinché venga istituito un registro nazionale dell’endometriosi.

Terapie mirate a curare l’endometriosi definitivamente non sono ancora state trovate.

È importante sottoporsi a visite presso medici specializzati in endometriosi: in Italia ci sono alcuni centri pubblici molto validi (l’A.P.E. mette a disposizione di sostenitori e volontari, un elenco ragionato di queste strutture).