Notizialibera.it il primo blog di informazione libera sul web

Politica

VIDEO DA NON PERDERE!

VIDEO DA NON PERDERE!
ottobre 16
16:01 2014

 

Nella trasmissione di la7 Coffee Break, ospiti in studio gli esponenti del Pd e del Pdl, ai quali viene posta a bruciapelo questa semplicissima domanda: ‘Perché sono stati condonati i 98 miliardi di multa ai concessionari delle slot machine?’ Ascoltate cosa rispondono!

In Italia infatti questa industria non conosce crisi, anzi è proprio nei momenti di crisi come questo che ottiene i suoi massimi fatturati e profitti.

E’ l’industria del gioco, legalizzato o clandestino che sia, che sfrutta le ansie e i sogni di chi non ha grandi aspettative per il futuro e si rifugia nella speranza di una vincita al gioco.

La maggioranza di questo fiume di denaro viene inghiottito dalle slot machines di nuova generazione che con giocate massime di un euro permettono vincite in denaro non superiori a 100 euro. E dove ci sono molti soldi si tuffano funzionari statali, politici, imprenditoria offshore e malavita organizzata. E in questo Paese in cui ogni giorno si parla di “Buon Governo” e rigore, si continua a favorire chi opera con scarsa trasparenza e nel disprezzo delle regole.

Uno Stato anche disattento a incassare quanto pattuito con le imprese che operano nel settore e addirittura a rendere meno pesanti le sanzioni a chi non rispetta le regole.

Le circa 400.000 macchinette mangiasoldi, sparse per ogni dove, hanno provocato innumerevoli casi di ludopatie con tante famiglie finite sul lastrico.

Tutto è cominciato nel 2004 quando i Monopoli di Stato hanno affidato, a dieci concessionarie, la gestione delle macchinette.

Oltre alla conduzione della rete telematica, queste società hanno l’obbligo di incassare gli utili con tanto di erariale dello Stato, da versare successivamente nelle casse proprio dello Stato stesso.

Qualcosa non quadra non credete? E dal video, e’ palesemente e vergognosamente comprensibile anche dal piu’ stolto dei telespettatori.